VALORE P.A.

Daw Diversity at work

Il “diversity management” dando centralità alla persona nella gestione delle risorse umane, rappresenta un cambiamento culturale e organizzativo che mira a creare un ambiente “inclusivo” e aperto in cui le differenze di gruppi, di individui e di esigenze non siano fonte di contrasti, confusione gestionale, stress, disparità di trattamento e discriminazione ma oggetto di reale attenzione, ascolto e ricchezza.
Una vera e propria risorsa che è importante imparare a valorizzare e rinnovare.
Adottare le politiche del “diversity management” implica un cambiamento culturale che costituisce una sfida rispetto all’omologazione e rispetto a modelli organizzativi tradizionali e rassicuranti, ma ormai inadeguati a rispondere alle esigenze delle società contemporanee, ricche di modelli sociali e culturali così diversi, e soprattutto a coglierne a pieno le enormi opportunità che questa offre.
Il “diversity management” si inserisce anche in contesto più ampio che è quello che viene definito “responsabilità sociale delle aziende.
Le aziende, gli enti e i datori di lavoro che il corso si prefigge di supportare nello sviluppo e nella gestione positiva del diversity management supportano i collaboratori lesbiche, gay, bisessuali e trans (lgbt), ne favoriscono la visibilità sul posto di lavoro e ne riconoscono gli specifici diritti e bisogni.

Course ID
03VPA1-20
Livello
Secondo A
Sede
Roma
Lezioni
Frontali
Ore
60
Durata
8 giorni
Quando Dove Inizio Fine
L – V 09:00-18:00 Roma 6 aprile 2020 15 aprile 2020
Obiettivi

Sviluppo e gestione delle risorse umane attraverso la valorizzazione delle differenze. La diversità non ha un significato astratto, ma si riferisce a caratteristiche concrete delle persone che si manifestano in ogni aspetto della loro vita personale e professionale e anche negli stili, nei tempi, nelle qualità di lavoro o nelle diverse esigenze rispetto al luogo di lavoro.
Adottare la prospettiva del “diversity management” significa innanzitutto riconoscere queste differenze, gestirle attivamente per aumentare il benessere dei lavoratori, riducendo fattori di stress e accrescere la creatività, produttività, competitività e le possibilità di successo dei lavoratori stessi e dell’azienda. La tendenza all’omogeneità piuttosto che all’eterogeneità può essere svantaggiosa per l’organizzazione e per la sua capacità di rispondere ai cambiamenti del contesto sociale, del mercato e alle sfide che esso pone.

A chi è rivolto?

Personale amministrativo dipendente delle pubbliche amministrazioni, iscritto alla gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali

Moduli
  • Genere e stereotipi (20 ore)
    • Come il movimento femminista e il movimento lgbt+ hanno cambiato le Pari Opportunità in Italia
    • U.N.A.R., contesto normativo italiano e europeo su antidiscriminazione e politiche di gender equality
    • Perché investire in Diversity ed Inclusione fa bene alle realtà commerciali e non. 

  • Antidiscriminazione e violenza di genere (20 ore)
    • Nozioni di organizzazione e gestione
    • Aspetti legali di antidiscriminazione nelle imprese
    • L’inclusione delle persone lgbt+ 
  • Contrasto alla violenza di genere e comunicazione (20 ore)
    • Inclusione e innovazione ai tempi dei social media
    • Cambiamento organizzativo, strumenti e pratiche
    • Esempi di comunicazione e relazione
Corpo Docente
  • Cordinatore - Prof. Maurizio Talamo
  • Sebastiano Francesco Secci
  • Claudio Mazzella
  • Elisa Daniel
  • Lia Bove

Scarica la nostra brochure per saperne di più

Fondazione Inuit

Sede Operativa:  
Via Dell’Archiginnasio snc – Casale 4, 00133 Roma

Sede Legale:
Via Cracovia 50, 00133 Roma

Contatti
+39 062020561-568

Fax:
+06 20434-631

Mail:
organizzazione@fondazioneinuit.it 
fondazioneinuit@legalmail.it

Partita Iva
Partita Iva
Codice fiscale
10503911009
97498440581